Tempo da ombrello

Tempo da ombrello

Screen Shot 2020-09-26 at 18.04.41

L’estate e’ finita lasciando spazio all’Autunno, alle nuvole e alle giornate corte. Insieme al primo freddo, ai colori caldi che toccano tutti i toni dell’arancione e del marrone, al profumo di castagne e funghi, arrivano anche le prime piogge … che in Liguria non sono da sottovalutare. Ecco quindi ritornare sulla scena uno degli accessori piu’ odiati e amati dell’abbigliamento maschile e non solo: l’ombrello.

Dimenticato, lanciato, strappato dal vento,  poco considerate nel suo essere e sicuramente inflazionato, l’ombrello e’ un oggetto, in realta’, di antichissima tradizione.

Le sue origini si perdono nella notte dei tempi, in luoghi lontani come la Cina e l-antico Egitto, cosi’ come la ragione della sua esistenza che lo veda in realta’ come strumento per proteggersi dal sole.

Fatto sta che per i piu’ stilosi l’ombrello rappresenta un must have della stagione autunnale e invernale. Si, perche’ c’e’ un mondo legato agli ombrelli: cosi’ come gli orologi, le monete o i francobolli, sono in molti a collezionarli, a cercarli negli angoli piu’ sperduti del pianeta e a volerli sempre diversi.

Un’oggetto che nasconde un’arte antica: quella dell’ombrellaio,  che si tramanda di padre in figlio, come  nel caso di Francesco Maglia realta’ lombarda di spicco internazionale presente sul mercato dal 1800. E’ con loro che abbiamo stretto una collaborazione per offrire ai nostril clienti ombrelli che sono vere e proprie opere d’arte costruite su misura.

Cosi, come per scarpe, camicie e abiti che portano il nostro nome, crediamo che anche un accessorio d’importanza fondamentale come l’ombrello debba essere artigianalmente fabbricato da chi ne conosce l’arte.

Un universo affascinante, fatto di colori, fantasie, e storie da raccontare intrecciate nelle stecche magistralmente cucite.

Un ombrello non e’ semplicemente un ombrello: e’ espressione di cio’ che siamo, e’ un vezzo, un vanto  da sfoggiare e per indossarlo non e’ necessario che piova!

Un universo affascinante, fatto di colori, fantasie, e storie da raccontare intrecciate nelle stecche magistralmente cucite.

bonino 1933

Made in Italy
Eccellenza
Artigianalità
Tradizione

indirizzo

Via XX Settembre, 14/1 (primo piano)
16121 Genova – Italy
Email: info@bonino1933.com
Tel: +39 010 5705550
Cell: +39 333 7804388

SEGUICI SU

     

Matrimonio in tempo di COVID

Matrimonio in tempo di COVID

a47a4e6b-db63-45fe-8a9a-2a7e39262128

C’è un’inversione di tendenza nei matrimoni italiani: no allo spreco si al riciclo. L’avvento del COVID, notizia di dominio pubblico, ha stoppato completamente la macchina delle cerimonie, rimandando di fatto tutti i lieti eventi previsti per l’estate 2020.

Pian piano si sta tornando verso una pseudo normalità e timidamente fanno capolino i primi impavidi sposi.

Ma qualcosa ha lasciato questo lungo lockdown: un’attenzione maggiore ai costi ed un’attenzione maggiori alla fattura dei capi, almeno in ambito maschile.

Fino all’anno scorso la parola d’ordine era sfarzo: abiti unici per giorni unici, dimenticati poi in un armadio a prender polvere. L’abito maschile eguagliava le richieste dell’abito femminile, vanità non solo per la donna, quindi, ma anche per l’uomo. Come per la sposa, spesso veniva richiesto un secondo abito per la festa post cerimonia o per il brunch del giorno dopo.

Ma cosa sta succedendo adesso? L’abito maschile da cerimonia assume un nuovo valore, forse quello che aveva in passato: un abito elegante ma riutilizzabile, curato nel dettaglio ma semplice.

Abbandonato il consumismo frenetico, gli sposi oggi chiedono attenzione, personalizzazione e riciclo. Abiti be spoke, che portano il nome di chi li indossa, non nell’etichetta, ma nello stile, nel colore e nelle rifiniture. Sempre di più viene chiesto l’abito che rappresenti chi c’è dentro e non il contrario e su questo mood si muove la ricerca di un outfit da poter riutilizzare anche nella vita di tutti giorni e non da tirare fuori la domenica o in occasione di altre cerimonie.

Via libera agli accessori purché siano personalizzati: dallo studio del logo degli sposi alla realizzazione su sete e cravatte , ciò che viene richiesto è servizio su misura e attenzione per i protagonisti e i loro invitati.

Nella sua negatività il COVID ha portato una nota positiva: c’è un ritorno al poco ma buono, pochi abiti ma fatti per durare.

Sempre di più la sartoria vince a discapito del mercato. Evviva!

Via libera agli accessori purché siano personalizzati: dallo studio del logo degli sposi alla realizzazione su sete e cravatte , ciò che viene richiesto è servizio su misura e attenzione per i protagonisti e i loro invitati.

bonino 1933

Made in Italy
Eccellenza
Artigianalità
Tradizione

indirizzo

Via XX Settembre, 14/1 (primo piano)
16121 Genova – Italy
Email: info@bonino1933.com
Tel: +39 010 5705550
Cell: +39 333 7804388

SEGUICI SU